Allevamento Grilli - Come allevare i grilli Acheta Domestica

Allevamento Grilli - Come allevare i grilli Acheta Domestica

Allevamento di Grilli - Come allevare i grilli per i vostri rettili

ACHETA DOMESTICUS (Grilli domestici)

Famiglia:

Gryllidae

Genere:

Acheta

Specie:

A. Domesticus

Il grillo domestico è di colore marrone chiaro, è presente in tutto il mondo, ma si ritiene che abbia avuto origine in Asia.

Questi insetti sopravvivono ai climi più freddi rimanendo vicini al calore durante i mesi invernali. Possono essere trovati dentro e intorno a case, edifici, fienili e altri luoghi caldi. 

 

I grilli domestici sono ormai da anni tra gli insetti più utilizzati per l'alimentazione di uccelli, rettili, anfibi, scorpioni, tarantole e altri animali domestici. Sono ricchi di proteine, si riproducono rapidamente e in grandi quantità e non richiedono grossi consumi di acqua. Poiché sono nutrienti e facilmente allevabili, sono un ottimo alimento per animali domestici e persone.

Contenitore di allevamento dei grilli

Per allevare i Grilli è necessario un contenitore di plastica abbastanza spazioso con i lati alti, in modo che i grilli non possano saltare fuori, e una parte superiore completamente in rete, uno dei principali problemi nell'allevamento è appunto l'umidità! I grilli soffrono alti livelli di umidità, per cui per un'allevamento di successo dovremo fornire loro un ambiente molto arieggiato e secco. All’interno del box in plastica bisogna inserire dei portauova di cartone per permettere ai grilli di arrampicarsi e nascondersi. Questi dovranno occupare circa 2/3 della superficie del contenitore. Sull'altro lato andremo ad inserire una piccola vaschetta con all'interno un po’ di torba umida dove le femmine deporranno le uova. Consigliamo come substrato di utilizzare della segatura o truciolo (andrà ad assorbire sporco e umidità) da cambiare una volta alla settimana.

Per pulire il contenitore è sufficiente lavarlo con acqua calda e utilizzare una soluzione di candeggina delicata.

Alimentazione dei grilli

I grilli hanno bisogno di una fonte proteica e di una fonte d'acqua. Come mangime vi consigliamo il mangime in pellet specifico per grilli (Dr.Raptor Cricket Food) o del mangime per pesci. Come fonte d'acqua possiamo inserire una piccola ciotolina con dell'acqua gel (Dr.Raptor Bug Gel) per permettere ai grilli di avere a disposizione sempre acqua fresca evitando però il rischio di affogamento. In alternativa possiamo utilizzare delle carote o patate prestando però attenzione a cambiarle ogni giorno per evitare che si formino muffe. Vi sconsigliamo l'uso di frutta in quanto può provocare dissenteria. 

Il mangime va posto in un piattino al di sopra dei portauova, profondo un paio di centimentri al massimo.

L'acqua gel o le carote vanno poste in un altro piattino basso per permettere ai grilli di arrivarci, sempre al di sopra dei portauova.

Temperatura di allevamento

I Grilli possono essere allevati ad una temperatura intorno ai 25° e non deve mai superare i 35° con un tasso di umidità che non vada mai oltre il 50%. 

Riproduzione dei grilli

I Grilli vivono circa due mesi e mezzo e nella loro vita raggiungono tre stadi diversi: uovo, neanide e adulto. Raggiunto l’ultimo stadio i Grilli inizieranno a riprodursi e le femmine deporranno le uova. Riescono a deporre migliaia di uova. Quando le uova sono deposte bisognerà tenerle al sicuro dagli esemplari adulti trasferendole in un altro contenitore. Qui più la temperatura è elevata e più velocemente le uova si apriranno.

Ai piccoli grilli si dà da mangiare le stesse cose degli adulti ma tutto tritato e per evitare che si anneghino, per farli bere, è preferibile utilizzare dell'acqua gel o cotone bagnato.

Ciclo vitale dei Grilli

I grilli domestici hanno tre fasi nel loro ciclo di vita: uovo, ninfa e adulto. Possono vivere per oltre sei settimane e il loro intero ciclo di vita dura da due a tre mesi a seconda della temperatura di allevamento.

Come avviene l'accoppiamento:

I grilli maschi, per attirare le femmine, cantano raschiando insieme le ali. Dopo l'accoppiamento, una femmina di grillo deporrà uova continuamente. Utilizzerà il suo ovopositore, per depositare le uova all'interno di un substrato umido. Una sola femmina di grillo può arrivare a deporre fino a 200 uova durante la sua vita.

Uovo

Un grillo inizia la sua vita all'interno di un uovo. Dopo circa 14 giorni dalla deposizione, i micro grilli o ninfe usciranno dall'uovo facendosi strada fino alla superficie scavando il substrato.

Le ninfe

Le ninfe sembrano piccole versioni di grilli adulti ma con alcune differenze. Non sono così sviluppati, quindi inizialmente non hanno ali e le femmine non hanno ovopositori. Questi giovani grilli diventano spesso preda di grilli più grandi.

Per poter crescere, una ninfa deve liberarsi del suo esoscheletro. Questo processo è chiamato muta e si verifica da 8 a 10 volte. Il nuovo esoscheletro appena compiuta la muta sarà bianco e morbido fino a quando non si indurirà nuovamente in poche ore a contatto con l'aria.

Adulto

Una volta che un grillo raggiunge la maturità, le sue ali sono completamente sviluppate e ha solo due obiettivi: mangiare e accoppiarsi. Un maschio tenterà di attirare femmine fertili e una volta avvenuto l'accoppiamento, una femmina trascorrerà il suo tempo a trovare luoghi adatti per deporre le uova.



SPEDIZIONE GRATUITA

in 24/48 ore

PAGAMENTI SICURI

con Paypal e Carta di Credito

GARANZIA DI QUALITÀ

fin dal 1980

©Copyright 2021 by Marketing Informatico. All Rights Reserved.