Camaleonte Calyptratus - Scheda di allevamento

Camaleonte Calyptratus - Scheda di allevamento

Camaleonte Calyptratus - Scheda di allevamento del Camaleonte Velato

CHAMAELEO CALYPTRATUS (CAMALEONTE VELATO)

Famiglia:

Chamaeleonidae

Genere:

Chamaeleo

Specie:

C. calyptratus

Il Camaleonte Calyptratus è originario dello Yemen e dall’Arabia Saudita meridionale, è un animale territoriale per cui andranno allevati singolarmente nel proprio terrario, prende il nome dalla protuberanza che ha nella testa che assomiglia ad una vela. Il più resistente fra i camaleonti disponibili in commercio, è la specie che consigliamo maggiormente per chi vuole iniziare ad allevare dei camaleonti.

DIMORFISMO SESSUALE DEL CALYPTRATUS

Il maschio di calyptratus può arrivare ad una lunghezza fino a 50cm (coda compresa) ed ha una colorazione più vivace e presentano degli speroni nella parte posteriore delle zampe, la femmina invece raggiunge i 30-40cm, è di un verde uniforme e non presenta speroni. La vita media è di 4-7 anni ma raggiungono la maturità sessuale già a 6 mesi e la femmina può deporre dalle 40 alle 70 uova tre volte all’anno.

IL TERRARIO PER IL CAMALEONTE

Il terrario per i Camaleonti deve essere esclusivamente in rete, assolutamente da evitare i terrari in vetro o legno per questi animali! Le pareti di rete sono fondamentali per tutte le specie di camaleonti per una corretta aerazione e devono essere sviluppati in altezza (misura minima consigliata del terrario per un animale adulto: 50cm X 50cm X 100cm di altezza). L’animale deve essere tenuto da solo per evitare lotte e stress con altri camaleonti, infatti questi animali sono molto territoriali.

Come arredamento e allestimento del terrario per un calyptratus opteremo per piante VERE.

QUI TROVATE LA SELEZIONE DI PIANTE PER CAMALEONTI:

Le piante per camaleonti consigliate sono:

Pothos, Schefflera, Monstera adansonii, Monstera deliciosa, Asparagus, Philodendron scandens, Dracaena, Spathyphyllum, Calathea, Pachira aquatica, Philodendron, Felci del genere Nephrolepis, Yucca, Scindapsus pictus, Palma Areca, Bromelia.

Andranno inserite molte piante in modo da fornire al camaleonte dei nascondigli, ridurre lo stress e sopratutto a mantenere un'umidità elevata. Completeremo l'allestimento del terrario con molti rami in modo che i camaleonti possano arrampicarsi comodamente per tutto il terrario.

Per le femmine di calyptratus è indispensabile fornire una vaschetta sul fondo del terrario con della torba umida per permettergli di deporre le uova. In genere è sufficiente un contenitore alto 15-20cm

ATTENZIONE: le femmine depongono uova sterili anche se non sono state fatte accoppiare con il maschio. 

Il substrato va evitato per facilitare la pulizia della teca e per evitare che l’animale lo ingerisca.

ILLUMINAZIONE DEL CALYPTRATUS

Il camaleonte calyptratus ha bisogno di due tipi di lampade, una lampada SPOT riscaldante per fornire calore e regolare il metabolismo, posizionata esternamente al terrario ad una distanza di almeno 15 cm per evitare al camaleonte di toccarla e ustionarsi. La seconda è la lampada UVB 5% (da sostituire ogni 7-8 mesi circa) indispensabile per il calcio da posizionare anche essa esternamente nella parte superiore del terrario.

Attenzione: entrambe le lampade si accenderanno e spegneranno INSIEME, per 12-14 ore in estate/primavera e 10-12 ore in autunno/inverno.

TEMPERATURA E UMIDITÀ 

Le temperature ideali diurne sono di 25° con punte di 32-34°C nel punto basking subito sotto alla lampada spot riscaldante e non dovranno scendere sotto i 20°, mentre quelle notturne dovranno essere tra i 18°/20° e non dovranno andare sotto i 16°.

Come fare a mantenere queste temperature all'interno di un terrario in rete? Se la dimensione del terrario è di 50x50x100cm sarà sufficiente uno spot da 50W posizionato sopra al terrario. Così facendo si garantirà il punto basking nella parte superiore vicino alla lampada per poi via via scendere nella parte inferiore del terrario.

Per quanto riguarda l’umidità il camaleonte necessita di 2-3 nebulizzazioni al giorno nel periodo invernale e 3-5 nel periodo estivo. 

In alternativa si può spruzzare con dei semplici spruzzini manuali.

Attenzione: per quanto riguarda l’idratazione, i camaleonti non riconoscono l’acqua ferma perciò bevono le goccioline d’acqua dalle foglie.

Per l'idratazione andrà inserito un gocciolatoio aggiuntivo che andrà avviato a giorni alterni per 2 ore.

Qui trovate il gocciolatoio per camaleonti: GOCCIOLATOIO PER CAMALEONTI

ALIMENTAZIONE

L’alimentazione del camaleonte è costituita da insetti vivi come grilli, locuste, bachi da seta, blatte dubia e lateralis, hermetia illucens (è molto importante variare la dieta ai camaleonti) e ogni tanto possono essere date tarme della farina, caimani o camole del miele ma senza esagerare e non quotidianamente. In base alla grandezza dell’animale si decide la grandezza degli insetti. Come metro di misura per scegliere la taglia corretta degli insetti da pasto, si utilizzerà la distanza tra gli occhi.

Il Camaleonte Calyptratus può mangiare anche qualche frutto e qualche verdura ma consigliamo non più di una volta al mese.

INTEGRAZIONE DI CALCIO E VITAMINE

Per i camaleonti adulti, tutti gli insetti vanno spolverati di calcio carbonato puro 3/4 volte a settimana e calcio + vitamina D3, 2 volte al mese.

Per i camaleonti giovani invece gli insetti vanno spolverati 2 volte a settimana con calcio+vitamina d3 e 4 volte con solo calcio puro.

In estate se il camaleonte verrà messo all'esterno andrà sospesa l'integrazione di vitamina d3 mentre si continuerà a somministrare il calcio puro.

Una volta al mese potremo usare un multivitaminico con o senza la vitamina D3 da conservare in frigorifero.

Attenzione: La vitamina D3, dopo 6-9 mesi decade in efficacia.

RIPRODUZIONE

A 8 mesi di vita la femmina di Capyptratus ha raggiunto la sua maturità sessuale, a questo punto andrà mostrato il maschio alla femmina per vedere la reazione della femmina. Se la femmina rimane verde brillante e non scappa vorrà dire che è ricettiva, se invece si inscurisce e scappa non è ricettiva. In caso non fosse ricettiva andrà lasciata stare e le si mostrerà il maschio dopo due settimane. La femmina deve essere lasciata nel terrario solamente il tempo necessario dell’accoppiamento per poi essere trasferita nel suo camaleontario dove deporrà le uova scavando nel recipiente con sabbia o torba.

COME INCUBARE LE UOVA DI CALYPTRATUS

Una volta trovate le uova sulla vaschetta di deposizione, andranno tolte e spostate prestando attenzione a lasciarle nella stessa posizione della deposizione e poste in una vaschetta di plastica riempita per metà con della vermiculite umida (rapporto vermiculite/acqua 1:1) leggermente infossate ma non ricoperte.

Il contenitore delle uove deve essere leggermente forato per permettere un ricambio d'aria e andrà controllato circa ogni 2 settimane per rabboccare l'acqua evaporata dal substrato di vermiculite.

Umidità e temperatura di incubazione delle uova

Le uova le deporrà dopo circa un mese dall'accoppiamento e andranno incubate a 27 gradi di giorno e 24 di notte, i piccoli nasceranno dopo circa 6 mesi.

Come visto sopra per garantire una corretta umidità di incubazione basterà il rapporto acqua/vermiculite di 1:1. Questa però evaporerà creando della condensa all'interno della vaschetta di deposizione.

Come capire quindi se c'è troppa o troppa poca umidità? Basterà pesare la vaschetta inizialmente e controllare ogni due settimane il peso per verificare se aggiungere l'acqua evaporata. Cercate comunque di controllare le uova il più spesso possibile!

SPEDIZIONE GRATUITA

in 24/48 ore

PAGAMENTI SICURI

con Paypal e Carta di Credito

GARANZIA DI QUALITÀ

fin dal 1980

©Copyright 2021 by Marketing Informatico. All Rights Reserved.